Regione, Massoneria: approvato in Commissione disegno di legge di Claudio Fava

agosto 1, 2018

PALERMO – È il primo caso tra le regioni italiane quanto approvato oggi all’Ars. “Il voto favorevole della prima commissione al disegno di legge che impone l’obbligo di dichiarare l’affiliazione dei deputati e degli assessori regionali a logge massoniche e similari segna un importante passo avanti nella direzione della trasparenza istituzionale. Siamo fiduciosi- sottolinea il presidente della Commisione regionale Antimafia, Claudio Fava – che adesso celermente il parlamento vorrà votare e rendere effettiva la nuova norma che fa della Sicilia la prima regione d’Italia a prevedere per legge quest’obbligo. I recenti fatti di cronaca dimostrano quanto sia necessaria e indifferibile una norma che consenta a tutti gli elettori un giudizio compiuto e consapevole su amministratori ed eletti”.

2 Comments

  1. Armando Stavole

    agosto 1, 2018 at 1:32 pm

    In Italia, democrazia e liberta’ coronate dalla tanto citata costituzione, sono termini abusati e poi, guarda un po’, non ben conosciuti. Questa e’ discriminazione: o si fa obbligo, per la trasparenza, che ogni cittadino che desidera rivestire una carica pubblica dichiari sotto giuramento che non fa parte di alcuna associazione che si propone di sovvertire l’ordine dello stato, oppure non se ne fa niente, come avviene nelle altre nazioni dove la liberta’ e democrazia vigono da qualche centinaio d’anni. Cosi’ e’ puntare in una direzione unica, mentre dall’altro lato potrebbe arrivare la sorpresa.

  2. Giovanni Amendolia

    agosto 6, 2018 at 9:11 am

    Si tratta di una violazione dei diritti costituzionali e della pricacy. In ogni caso per par condicio si dovrebbero dichiarare anche le appartenenze ad altre associazioni quali Lions Rotary Opus eccetera

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *