Salute, si può guarire dai disturbi alimentari compulsivi

giugno 23, 2018

 

 

 

 

MASCALUCIA  – Se da soli non si può, il gruppo è la soluzione. È iniziata 30 anni fa grazie a tre donne di Los Angeles (Californa), l’attività degli Overeaters Anonymous (OA) e, da allora, si sono diffusi nel mondo per aiutare le persone che soffrono di disturbi alimentari compulsivi. Per farlo applicano il metodo degli alcolisti anonimi (AA) e un monito che tende a diventare un mantra: “Solo per oggi”. Una sorta di richiamo alla meditazione orientale che sottolinea che ogni viaggio comincia, e prosegue, da un singolo passo. Ecco perché pensare al successo in ogni singolo giorno, può essere la chiave di Volta per riuscire nell’impresa: sbarazzarsi delle compulsioni e riprendersi la libertà.

Si può fare, e si fa, anche a Catania. L’importante è scegliere il piede giusto con cui iniziare questo cammino e rispondere a 15 domande fondamentali che si trovano sul loro sito (www.oa-italia.it) e che permettono di capire se si è davvero un mangiatore compulsivo oppure no. E giusto per intendersi, tra queste ce n’è una che chiede se si è mai arrivati a “mangiare cibo bruciato, surgelato o avariato, o tirato fuori dalla spazzatura”.

I mangiatori compulsivi anonimi si incontrano tutti i giovedì presso la Parrocchia di San Pietro e Paolo a Catania. Una volta al mese – il primo giovedì – aprono i loro incontri al pubblico e una volta l’anno organizzano una intera giornata per condividere azioni, metodi e un pranzo. Domenica 24 giugno cade l’appuntamento annuale del gruppo OA-Catania con un seminario che inizia alle ore 10,30 e si tiene presso la Casa degli Esercizi Spirituali dei Missionari Passionisti di via Del Bosco 1 a Mascalucia.

Info e prenotazioni via email oaintergrupposicilia@gmail.com o tramite cellulare +39 349 2304598.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *