l’Asp di Catania esclude i giornalisti e l’Assostampa chiede di annullare una selezione

maggio 30, 2018

 

 

 

 

 

CATANIA – Assostampa Catania, il sindacato unitario dei giornalisti siciliani, ha chiesto all’Asp di Catania la sospensione della procedura selettiva finalizzata all’assegnazione d’incarichi libero professionali per diversi profili da utilizzare per la pianificazione e organizzazione di campagne informative, come da  Avviso pubblico del 5.4.2018, prot.n. 1370.

“Le attività che l’Asp ha deciso di affidare all’esterno sono speculari a quelle assegnate agli uffici stampa dalla legge n. 150/2000, recante “Disciplina delle attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche amministrazioni”, a cui sono attribuite le funzioni di selezionare, filtrare e veicolare il flusso delle informazioni provenienti dall’interno dell’ente/organizzazione verso gli organi di informazione. Nello svolgimento dei detti compiti, i principali interlocutori dell’ufficio stampa sono i mass-media di ogni genere, quali i quotidiani, la radio, la tv, riviste, ecc. in grado di raggiungere precisi target di utenza o il pubblico in generale”, spiega in una nota il sindacato dei giornalisti..

“L’attività d’informazione da affidare ai soggetti che saranno scelti all’esito della procedura di selezione di che trattasi – è bene ricordarlo, sottolinea Assostampa Catania  – può e deve essere svolta solo da chi è iscritto all’Albo dei giornalisti, pena il configurarsi dell’ipotesi di reato di esercizio abusivo della professione”.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *