SiciliAntica: Seminari di Paleopatologia al Museo archeologico di Caltanissetta

maggio 17, 2019

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CALTANISSETTA – Dopo i saluti di Emanuele Turco, Dirigente Responsabile del Polo Museale di Gela e Caltanissetta, di Giovanni Crisostomo Nucera, Dirigente Responsabile del Museo Regionale Interdisciplinare di Caltanissetta, di Stefania D’Angelo, Presidente SiciliAntica Sede di Caltanissetta e di Simona Modeo, Presidente Regionale di SiciliAntica, i seminari saranno tenuti da due studiosi di fama internazionale, il paleopatologo Francesco Maria Galassi (Flinders University di Adelaide) e l’antropologa forense Elena Varotto (DISUM., Università di Catania) che di recente hanno fondato ad Avola il FAPAB Research Center (Centro di Ricerca per l’Antropologia Forense, la Paleopatologia e la Bioarcheologia).

Nel primo incontro, Introduzione alla Paleopatologia e il Sicily Paleopathology Project,lo scorso  4 maggio si è raccontato cos’è la paleopatologia, che, attraverso l’applicazione di un metodo multidisciplinare, studia le malattie nel passato e la loro evoluzione. Fatte alcune considerazioni metodologiche e ricapitolata brevemente la storia dei pionieri che hanno fondato questa branca di ricerca, la presentazione si è focalizzata sui principali studi condotti dai ricercatori Galassi e Varotto e sul loro progetto “Sicily Paleopathology Project” volto a ricostruire la storia delle malattie nell’antica Sicilia.

Il secondo appuntamento, Il meraviglioso racconto delle mummie egizie, avrà luogo martedì 28 maggio, sempre alle ore 18, e ci introdurrà nell’affascinante mondo delle mummie egizie, corpi eterni resi possibili dalla perizia degli antichi imbalsamatori. In questa relazione Galassi e Varotto racconteranno come avveniva il processo di imbalsamazione e prenderanno in esame la storia delle principali mummie egizie, tra cui Tutankhamon, Nefertari, Ramses II, Ramses III, Ramses V, ecc. Gli studiosi presenteranno anche lo studio da loro eseguito su mummie egizie meno celebri, ma la cui storia biologica ha riservato grandi sorprese scientifiche. Gli ultimi due incontri, dal titolo Malattie moderne dalla storia antica: diabete, obesità, cancro, malattie cardiovascolari e Annibale e Archimede: racconti post mortem paralleli, si terranno in autunno in data da destinarsi.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *