Start Cup Catania, c’è tempo fino al 9 agosto per tentare la scalata al Premio nazionale per l’Innovazione

agosto 6, 2019

CATANIA – Il logo predisposto dal dottor Rosario Agrò dell’Area di Terza Missione dell’Università di Catania è come sempre molto suggestivo. Start Cup Catania, ininterrottamente svolta dal 2014, è proprio il luogo dove partono le idee del fare impresa. Negli ultimi anni, da questa competizione sono passate molte start up oggi attive sul mercato; altre si son fatte conoscere e apprezzare a partire dalla visibilità assicurata da tutti gli eventi collegati a questa manifestazione fortemente voluta dall’Ateneo catanese e da tutto lo staff dell’ex CAPITT, oggi trasformato in ripartizione di valorizzazione economica del sapere scientifico.

C’è ancora qualche giorno, esattamente fino al 9 agosto, per candidarsi a Start Cup Catania, la business plan competition promossa dall’Università degli Studi di Catania fin dall’inizio in collaborazione con l’Ordine dei dottori commercialisti di Catania. Quest’anno la posta in palio è ancora più alta. Chi vincerà la Start Cup Catania accederà alla finale di Start Cup Sicilia, in programma a Palermo il 29 ottobre, e da lì potrà spiccare il volo per la finale del Premio nazionale per l’innovazione che quest’anno si terrà proprio a Catania il 28 e il 29 novembre.

Chi può partecipare? Alla business plan competition dell’Università di Catania possono partecipare team formati da un numero minino di due persone fisiche, associate in modo informale oppure costituite in società. Per candidarsi è necessario avere un’idea imprenditoriale innovativa, caratterizzata da un alto contenuto di conoscenza maturata nell’ambito di un’università o di un ente pubblico di ricerca nazionale o internazionale, indipendentemente dal suo stadio di sviluppo e purché frutto del lavoro originale del team. Non possono partecipare alla Start Cup Catania 2019 team e/o componenti di team che partecipino ad altre Start Cup locali.

Come si partecipaIl bando è pubblicato sul sito di Ateneo. L’istanza di partecipazione consiste nella  domanda di partecipazione vera e propria nonchè della scheda di presentazione dell’idea imprenditoriale. La compilazione dell’istanza non è complicata, però bisogna prestare attenzione a tutti i campi della domanda.

Come si va avanti a Start Cup Catania? La competizione si articola in fasi intermedie: nella prima fase saranno selezionate sino ad un massimo di otto idee imprenditoriali innovative che accederanno alla seconda fase dell’iniziativa. Nel corso della seconda fase, ai team partecipanti verrà fornita assistenza alla stesura del business plan da parte dei professionisti designati dall’Ordine dei commercialisti: i business plan presentati dai gruppi in concorso parteciperanno alla competizione finale che si concluderà con l’assegnazione di premi in denaro, secondo quanto disposto all’art. 6 del bando.

Cosa si vince? Ai tre team proclamati vincitori della “Start Cup Catania 2019” saranno assegnati premi in denaro del valore di 5.000 euro, al primo classificato, 3.000 euro al secondo e 2.000 euro al terzo classificato. I primi classificati, inoltre, parteciperanno alla “Start Cup Sicilia 2019” e avranno la possibilità di contendersi l’accesso al “PNI 2019“.

Dove ottenere informazioni? Informazioni e chiarimenti possono essere richieste all’Area della Terza Missione dell’Università di Catania (Ripartizione “Valorizzazione economica del Sapere scientifico”) che fornirà a tutti i team interessati supporto alla compilazione della domanda, con particolare attenzione alla definizione della business idea, previo appuntamento da concordare via mail all’indirizzo terza.missione@unict.it.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *