Suona la campanella per Andrea Sottil

luglio 2, 2018

 

 

Daniele Lo Porto

CATANIA – Con la presentazione di tutta la documentazione in regola, prima del 30 giugno, il Catania ha formalizzato la propria presenza al prossimo campionato di Serie C. Da ieri è iniziata ufficialmente il calciomercato estivo, che si concluderà il giorno prima dell’inizio del campionato, il 25 agosto, alle ore 12. In questo arco di tempo la società rossazzurra dovrà completare l’organico per ritentare, con maggiore forza, la promozione diretta in Serie B, dopo che nella stagione appena conclusa la corsa si è fermata sbattendo contro il muro del Siena nella semifinale. La prossima mossa, attesa in settimana, è l’ufficializzazione di Andrea Sottil sulla panchina rossazzurra. Già uomo e difensore apprezzato ai tempi belli della Serie A, Sottil tornerà al Massimino forte dell’esperienza di tecnico prima al Siracusa e poi al Livorno, una piazza difficile che ha riportato in Serie B. E’ stato chiamato per ripetersi, con un contratto biennale che gli permetterà di programmare il progetto tecnico calibrandolo non solo sul bersaglio immediato della promozione, tassativo, ma anche di guardare oltre, perché “il Catania è tornato e guarda alla massima serie”, ripete come un mantra l’amministratore delegato Pietro Lo Monaco.

Di fatto, al 1’ luglio, il nuovo tecnico si troverà un organico a disposizione già numeroso, quasi venti elementi, e valido, ma che perderà pezzi importanti che saranno ceduti ad altri club per monetizzare i cartellini. Necessaria, quindi, una adeguata integrazione. Sul binario di partenza alcuni atleti che nella passata stagione non hanno convinto: il “senatore” Giovanni Marchese, che potrebbe accasarsi alla Sicula Leonzio, chiamato da Paolo Bianco, fresco tecnico bianconero, Daniel Semenzato, Francesco Ripa, e i rientranti per fine prestito Pozzebon (Francavilla, forse) e Caccetta trattative co(Pro Vercelli) per motivi vari andranno via. Dovrebbero essere ceduti Luka Bogdan e Maks Barisic, tenuti sotto osservazioni da club anche di B, già di diversi mesi. Il Cosenza tenta Aya, ma difficile che Lo Monaco smantelli il miglior reparto dello scorso campionato.

Dal Giornale di Sicilia

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *