Taormina: “Sesto senso”, tra musica armonica naturale, lirica e pop d’autore

maggio 31, 2018

TAORMINA – Sesto Senso, questo il titolo del Festival che a Luglio (giorni 11, 12, 15 e 29), nella splendida cornice del Teatro Antico di Taormina, offrirà per la prima volta una selezione di spettacoli con un unico importante fulcro: la Musica Armonica Naturale.

Sesto Senso Opera Festival nasce da una tesi sperimentale, trattata nell’ultima fortunatissima pubblicazione del M° Peppe Vessicchio La musica fa crescere i pomodori edita da Rizzoli.

“La musica ha la capacità di entrare nel fondo di noi. Può parlare alle nostre cellule e con una parte di noi che non conosciamo. E quando gli armonici si combinano in modo naturale, l’equilibrio delle loro attrazioni è pacifico e ci dà benessere.”

Il Sesto Senso Opera Festival diventa quindi palcoscenico naturale ed esclusivo di melodie dalle caratteristiche benefiche. A dare il loro contributo ci saranno artisti che hanno calcato le scene dei teatri più importanti al mondo, acclamati dalla critica internazionale. Rosalino Cellamare, in arte Ron, con il suo concerto/racconto sul repertorio di Lucio Dalla sarà al centro della proposta spettacolare che i creatori di Medisonus hanno voluto per varare l’innovativo progetto all’interno di questa prima edizione del Sesto Senso Opera Festival. La comunità medica è da decenni impegnata a studiare questi fenomeni attraverso la scienza del PNEI, istituto di psiconeuroendocrinoimmunologia, dimostrando quanto sia fondamentale l’approccio olistico sia nella fase dell’anamnesi che in quella della cura.

La produzione esecutiva del Sesto Senso Opera Festival è a firma della Orangeblu, azienda leader nell’organizzazione eventi e produzione turistica con Umberto Sturniolo musicista e general manager: “Un valido produttore di eventi e un moderno operatore turistico deve puntare sempre su un concept innovativo e di successo in modo da offrire al pubblico un’emozione all Inclusive unica nel suo genere.”

Si comincerà l’11 luglio al Teatro Antico di Taormina con la prima del Rigoletto per la regia di Bruno Torrisi e l’orchestra diretta dal M° Angelo Gabrielli con il baritono Giovanni Meoni, il soprano Desirèe Rancatore, il tenore Davide Giusti e il basso Dario Russo (poi in replica il 15), il 12 luglio sarà la volta del Concerto di Ron “Lucio! il tour” in condivisione con i solisti del Sesto Armonico, ensemble d’archi diretti dal M° Vessicchio che apriranno il concerto con brani di musica armonica naturale. Si concluderà con i prestigiosissimi nomi della lirica internazionale il 29 luglio “Le grandi voci del Sesto Senso” in concerto con il tenore Marcello Giordani, le soprano Daniela Schillaci e Desirèe Rancatore e il baritono Nicola Alaimo accompagnati dalla Medisonus Orchestra diretta dal M° Antonino Manuli. Il direttore artistico della sezione lirica del festival è il tenore Marcello Giordani che ha sottolineato la volontà di riunire le eccellenze siciliane in ambito musicale, dai cantanti all’orchestra tutta. Uno spettacolo interamente targato made in Sicily.
Questi gli ingredienti del luglio taorminese: innovazione, tradizione, musica e benessere.

Per tutte le altre informazioni e gli aggiornamenti sul Sesto Senso Opera Festival, si rimanda al sito www.sestosensooperafestival.it e alle pagine social.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *