Acireale invasa dai colori e profumi della primavera: è il Carnevale dei fiori

aprile 27, 2019

 

 

ACIREALE – Sarà una festosa invasione di colori e profumi, una ventata inebriante di primavera e di allegria. Acireale si veste di nuovo di festa, anzi di carnevale: quello dei fiori, dopo il successo dell’edizione invernale, che ha esaltato la bravura dei maestri della cartapesta, capaci di realizzare vere e proprie opere d’arte con una componente di tecnologia di avanguardia. Adesso si replica, con Il “Carnevale dei fiori” che vedrà sfilare per le vie del centro storico, inserito all’interno di un circuito a pagamento, 6 carri infiorati, mentre i più carri allegorici più belli dell’edizione invernale saranno esposti in alcune piazze. “Acireale ha grandi potenzialità turistiche, deve estendere la propria offerta durante tutto l’arco dell’anno – spiega Orazio Fazzio, presidente della Fondazione carnevale di Acireale, che organizza la manifestazione – perché ha tutte le potenzialità per intercettare più segmenti turistici, da quello ludico a quello culturale, balneare ed escursionistico. I risultati del carnevale “tradizionale” sono stati ottimi e siamo sicuri che anche in primavera, grazie alle favorevoli condizioni meteo, potremo trarre un bilancio ampiamente positivo”. L’inaugurazione del Carnevale dei fiori è fissata per le 17,00 di sabato 27 in piazza Duomo, alla presenza del sindaco Stefano Alì, quando sarà tagliato, anche virtualmente, il nastro di tanti eventi collaterali. “Proponiamo una serie di iniziative culturali, di intrattenimento, sociali e ricreative perché il turista, ma anche l’acese, deve poter vivere a 360° Acireale, il suo splendido barocco e un contesto ambientale unico”, sottolinea il direttore artistico Giulio Vasta.

In questo contesto, uno spazio privilegiato riguarda la gastronomia. In piazza Indirizzo l’Associazione Maestri della Granita Acese hanno realizzato un laboratorio a vista per la realizzazione di prodotti dolciari e granite, nel rispetto della tradizione, non a caso è stato scelto il nome “Dalla mandorla al fior di mandorla”, per indicare un prodotto lavorato con rara maestria. Sempre in piazza Indirizzo “U trunzu, una specialità da gustare”: un prodotto tipico della riviera acese che  potrà essere degustato con la pasta, come ingrediente degli arancini, come insalata e in diversi altri modi che ne esaltano le caratteristiche organolettiche. Gli stand saranno aperti sabato dalle 17 alle 24 e domenica dalle 10 alle 24. Il Carnevale dei fiori si ripeterà domenica 28 e poi mercoledì1 maggio, con inizio alle 9, quando il cielo di piazza Duomo sarà colorato da decine di aquiloni. In piazza Duomo, sabato 27, alle 21,30 si esibiranno i Brigantini; domenica 28, alle 20,30, Sicily Folk Orchestra, con Vincenzo Spampinato, Rita Botto, Pippo Barile, Francesca Incudine, Mimì Sterrantino, Valentina Balistreri e Simona Sciacca. Mercoledì 1° maggio, alle  20,30,  danza dell’acqua, del fuoco, delle luci e dei colori con “Le fontane danzanti”, a seguire spettacolo musicale con i “Baciamo le mani”.

Il programma completo può essere visionato su facebook, nella pagina ufficiale Carnevale di Acireale e Carnevale dei fiori 2019.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *