Caltagirone, dal Municipio alla Cattedrale il secentesco corteo del Senato civico


 
 
 
 
 
 

CALTAGIRONE -Un aspetto significativo delle giornate principali della festa di San Giacomo è rappresentato dall’atteso appuntamento con il corteo storico del Senato civico e delle autorità cittadine: martedì 24 luglio, alle 20,15 il corteo si recherà dalla piazza del Municipio sino alla vicina Cattedrale (quest’anno non nella Basilica del patrono, interessata da lavori di restauro) dove, alle 20,30, avverrà la celebrazione dei Primi Vespri solenni, presieduta dal vescovo Calogero Peri; mercoledì 25 luglio, alle 10,45, il corteo, partendo dalla piazza del Municipio, raggiungerà la Cattedrale per la solenne celebrazione (alle 11) presieduta dall’arcivescovo di Malta, Charles Scicluna. Ancora mercoledì 25, alle 21, il corteo storico del Senato civico e delle autorità cittadine, di cui quest’anno faranno parte pure il sindaco, gli assessori, la presidente e la vicepresidente del Consiglio comunale dei ragazzi, parteciperà alla processione della reliquia e del simulacro del Santo patrono per le vie del centro storico. Nel corteo anche il sindaco di Capizzi, una delle comunità che fanno parte della rete jacopea costituita le scorse settimane a Caltagirone, Leonardo Giuseppe Principato Trosso.

 Altri appuntamenti con la processione della reliquia e del simulacro di San Giacomo per le vie cittadine con la partecipazione delle autorità e del corteo storico del Senato civico sono fissati, come di consueto, martedì 31 luglio, a partire dalle 21 (dalla Cattedrale) e mercoledì 1 agosto, alle 21 (dalla Chiesa di Santa Maria di Gesù alla Basilica di San Giacomo), in occasione dell’Ottava della festività del Santo.

Il corteo storico del Senato civico costituisce una componente di prestigio delle tradizioni storiche della città della ceramica. Nelle più importanti ricorrenze civili e religiose o in occasione di eventi particolarmente importanti sul piano politico e religioso, il corteo del Senato civico di Caltagirone, che ha origine nel XVII secolo, accompagna le autorità cittadine. E’ composto da una trentina di elementi, in costumi d’epoca, tra giurati, patrizi, mazzieri, guardarobe, inservienti, capitano di giustizia, alabardieri, pifferi, trombettieri e tamburini con carrozze e cavalli per le autorità civili e religiose. La sfilata del corteo, nella sua magnificenza ed eleganza, rappresenta una grande attrattiva per i turisti e i cultori delle tradizioni e dell’arte e si svolge nel suggestivo scenario barocco del centro storico di Caltagirone, inserito nella lista del patrimonio mondiale Unesco.

 

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *