Carnevale di Acireale 2019 all’insegna delle novità

dicembre 1, 2018

 

 

ACIREALE – Da oggi comincia “Un’altra storia” per il Carnevale di Acireale, che parte da una tradizione consolidata nei decenni per proiettarsi verso il futuro e oltre i confini di questa parte della Sicilia. A Palazzo di Città è stata presentata l’edizione del 2019, all’insegna delle novità, tante, e dei grandi numeri, che consentiranno un significativo salto di qualità. L’obiettivo, la sfida da vincere è raggiungere il tetto delle 100.000 presenze. Ai turisti saranno offerti animazione, spettacoli, sfilate e divertimento dalle 10 del mattino fino a notte fonda, ampliando così la fascia oraria del carnevale che, nelle passate edizioni, è iniziata nel pomeriggio. E poi grandi artisti di fama nazionale per offrire spettacoli, e non solo concerti musicali, ognuno dei quali richiederebbe il pagamento di un biglietto da decine di euro, mentre il ticket per l’ingresso giornaliero al circuito costerà solo 5 euro al giorno, mentre l’abbonamento con 6 ingressi solo 20 euro.

Il sindaco Stefano Alì, insieme con l’assessore al Turismo, Salvatore Pirrone, il presidente della Fondazione Carnevale di Acireale, Orazio Fazzio, i consiglieri Massimo Bello e Tiffany Greco, il riconfermato direttore artistico Giulio Vasta, in conferenza stampa, alla presenza di numerose autorità cittadine, tra le quali il vescovo di Acireale, mons. Antonino Raspanti, l’on. Angela Foti e il presidente del consiglio comunale, Sonia Abbotto, hanno illustrato i nuovi progetti strategici del Carnevale di Acireale, il più bello di Sicilia, sul quale la città deve puntare in modo corale per vincere una importante sfida sul piano turistico. “Non è più tempo di polemiche”, ha sottolineato il sindaco, Stefano Alì, che ha, poi, aggiunto: “Abbiamo deciso di prevedere il pagamento del biglietto, naturalmente non per i residenti, in cambio di un prodotto di qualità. Sono sicuro che tutti gli acesi vorranno essere comunità e sostenere questa iniziativa dell’Amministrazione. Sono ottimista perché vedo nei componenti del Consiglio di amministrazione della Fondazione e nello staff operativo una squadra coesa, motivata, preparata”.

“Il Carnevale è la parte più visibile, ma non la sola portata avanti dalla Fondazione – ha sottolineato il presidente Orazio Fazzio – e stiamo già lavorando per la realizzazione del Museo del Carnevale oltre che per preparare i nuovi maestri della lavorazione del “cartone romano”, che viene chiamato più comunemente “cartapesta. Per quanto riguarda i carri allegorico-grotteschi posso solo assicurare che il livello sarà veramente ottimo”.

Le importanti ricadute turistiche sul territorio sono state evidenziate dal consigliere Massimo Bello che punta al “tetto” delle 100.0000 presenze: “Abbiamo utilizzato uno studio dell’Università Ca’ Foscari di Venezia per Incides, CISET (Centro Internazionale Studi Economia del Turismo), che abbiamo riparametrato per Acireale. Il programma di quest’anno è ricco di novità, ma la principale è l’aumentata qualità di tutti i suoi elementi e la promozione in ambito nazionale, anche tramite un eccellente gruppo di comunicazione ed una costante presenza sui social e sulle testate giornalistiche”. Tra queste novità anche il concorso appena lanciato per dare il nome alla “diavolessa”, come ha ricordato Tiffany Greco anche a nome degli altri consiglieri della Fondazione, lo stesso Massimo Bello, Arcangela Trimarchi, Marzia Bonanno, Salvatore Basile e Salvatore Messina.

Giulio Vasta ha ricordato che quest’anno sarà stabilito il nuovo record di carri che sfileranno: ben 11, dei quali 2 fuori concorso, preceduta da gruppi mascherati a tema, come non accadeva da anni. “Renzo Arbore e l’Orchestra italiana, Bianca Atzei, Cristiano Malgioglio, The Kolors, Jerry Calà, Biondo e tanti altri artisti animeranno ogni serata. Gli spettatori potranno usufruire anche di una tribuna da 1.000 posti in piazza Indirizzo. La reginetta del Carnevale sarà una artista molto amata dal pubblico italiano. E, fine – ha sottolineato Vasta – che la riuscita della manifestazione sarà garantita anche dall’intervento di imprenditori privati sotto forma di sponsorizzazione o di fornitura di servizi”.

I biglietti, infine, saranno in vendita tramite il circuito Ticket Box office, già da mercoledì 5 dicembre.

LE PRINCIPALI NOVITA’

* Nove i carri allegorici in concorso (5 di prima categoria, 4 di seconda categoria). Un carro fuori concorso ospiterà RDS, media partner della manifestazione, un palco scenografico viaggiante sarà animato da ragazzi e ragazze diversamente abili. Ogni carro sarà preceduto da un gruppo mascherato di circa 50 elementi.

* Una tribuna da 1.000 posti sarà allestita in piazza Indirizzo, di fronte la Villa Belvedere dove sarà realizzata una esibizione specifica per il pubblico.

* Concerti musicali con protagonisti della musica italiana: Bianca Atzei, Cristiano Malgioglio, Biondo, Emma Muscat, Giorgio Vanni, Renzo Arbore e l’Orchestra italiana, The Colors, Jerry Calà, i dj Fernando Proce, Albertino, Angemi. In piazza Duomo, nel cielo tra la Cattedrale e il Palazzo di Città, si esibiranno gli acrobati Sonics.

* Le altre iniziative: XXIII Concorso Carri in miniatura; Numero unico di Carnevale della rivista satirico-umoristica; Concorso Bambini in maschera; XVII Campionato di scacchi a squadre; Mostra dei bozzetti dei carri del Carnevale XXII Mostra sul Carnevale; Annullo postale commemorativo “Il più bel Carnevale di Sicilia 2019; La fabbrica dei coriandoli; Bottega della cartapesta; Carnival’s Got Talenti; Concorso e Mostra fotografia “The Carnival”.

* E ancora: artisti di strada, sfilata di bande musicali internazionali, sfilata di gruppi mascherati scolastici, Concorso bambini in maschera, estemporanea dei Maestri fiorai su un carro infiorato e sfilata del carro vincitore; Flash mob con i ragazzi delle scuole.

* L’ingresso all’area riservata alle sfilate dei carri, dei gruppi mascherati e ai concerti sarà a pagamento. Costo del biglietto giornaliero soli 5 euro, mentre l’abbonamento, non personale, per 6 ingressi costerà 20 euro. La prevendita di biglietti e abbonamenti sarà effettuata dal circuito Ticket Box office. Gli abbonamenti saranno venduti fino al 31 gennaio 2019. Nove i botteghini distribuiti lungo il percorso per acquistare i biglietti durante il Carnevale.

* Il Carnevale dei Fiori: dal 27 aprile al 1’ maggio 2019.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *