Un brutto calendario e il rispetto per le donne

Un brutto calendario e il rispetto per le donne
In merito al calendario della Codacons, nel ruolo di Consigliera di parità per la Regione Siciliana e come donna, esprimo massima indignazione, con riferimento alla scelta di Codacons di proporre il calendario denominato “Italienza”.
Si tratta di un’operazione del tutto inadeguata a dar voce alla resilienza del nostro Paese e criticabile da molti punti di vista.
Dodici modelle vestite solo di una mascherina tricolore e in pose ammiccanti rappresentano la scelta chiara di un messaggio antico, una visione stereotipata della donna e l’ennesimo esempio di mercificazione del suo corpo.
Da donna delle istituzione, da sempre impegnata a promuovere la cultura della parità e della non discriminazione sui luoghi di lavoro e nei vari ambiti della società.
Non posso dunque che unirmi al coro di donne e di uomini che in queste ore stanno chiedendo con forza che venga ritirato quel calendario e annullato, con quello, anche il relativo concorso “vota la foto e vinci”.
Un progetto commerciale indubbiamente mal riuscito, fondato su una lettura del mondo antiquata che vorremmo fosse superata una volta per tutte.
La violenza sulle donne si combatte innanzitutto con il rispetto.
Margherita Ferro, consigliera regionale di parità

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *