Furti “anomali” e scatta l’allarme terrorismo

settembre 5, 2017

 

 

CATANIA – Due ambulanze private e un autocarro con 120 bombole di gas sono stati rubati nella stessa notte a Catania. Furti “anomali” per così dire che hanno fatto scattare l’allerta in città, ma anche nelle Questure di tutta Italia che mantengono la guardia alta in una fase di grande tensione. Le ambulanze, infatti, potrebbero essere utilizzate per entrare in aree pedonali o in zone dove è interdetto il transito di autovetture private, mentre l’autocarro potrebbe essere usato come ariete esplosivo grazie al carico di gas. Alla luce di questa segnalazione non deve sorprendere che il ritrovamento di uno zainetto in via Etnea, proprio davanti alla Prefettura, il più importante palazzo istituzionale della provincia, possa aver fatto scattare il dispositivo antiterrorismo, con tanto di interventi degli artificieri che hanno fatto brillare una piccola carica di esplosivo per verificare la pericolosità del contenuto dello zainetto, probabilmente dimenticato da qualcuno, ma poteva essere anche un test per saggiare i tempi e la capacità di reazione delle forze di polizia davanti a un possibile attentato.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.