Aperto il Terminal C dell’aeroporto di Catania

luglio 15, 2018

 

 

 

Daniele Lo Porto

CATANIA – Aumenta e migliora la funzionalità dell’aeroporto etneo. Da ieri, infatti, è entrato in funzione il Terminal C (TC), il padiglione appena ristrutturato che si aggiunge al principale, il Terminal A, ed è riservato ai passeggeri in partenza con voli Easyjet diretti a Milano Malpensa, 4-5 collegamenti al giorno, Venezia, due, e Napoli che, insieme alle destinazioni UE in area Schengen di Amsterdam, Berlino, Bordeaux, Lione, Nizza e Parigi (CdG), prevede un volo giornaliero.

Continueranno a transitare dal Terminal A (TA) invece, i passeggeri dei voli Easyjet diretti in Svizzera e nel Regno Unito (area non Schengen) nelle città di Basilea, Ginevra, Bristol, Londra (scali di Gatwick e Luton) e Manchester. Tutti i passeggeri Easyjet in arrivo a Catania, e provenienti da tutte le destinazioni citate (Schengen e non Schengen), continueranno a sbarcare nel Terminal A. Secondo le previsioni ogni giorno saranno circa 2000 i passeggeri in transito nel TC per le partenze verso le destinazioni indicate, con un dato complessivo, nel corso dell’anno, di oltre 600mila passeggeri, che godranno quindi di un maggiore confort. Tra gli obiettivi dell’attuale Cda, presidente Daniela Baglieri, amministratore unico Nico Torrisi, infatti, non è tanto l’aumento quantitativo dei transiti, secondo un naturale trend di crescita, ma la qualità dei servizi offerti all’utenza, per meglio qualificare lo scalo aeroportuale catanese.

Il Terminal C si trova al piano terra, dopo il Terminal bus (l’area con biglietterie e stalli per gli autobus interprovinciali). Un’apposita segnaletica aiuta passeggeri e accompagnatori a raggiungere la struttura che, su 3800 mq, offre servizio ristorazione (prima e dopo i varchi di sicurezza), 4 postazioni check-in (insieme al drop off per la consegna dei bagagli), 4 varchi, 4 gate, 2 stalli auto dinanzi al terminal per i PRM (Passeggeri a Ridotta Mobilità), 1 colonnina per la chiamata dell’assistenza ai PRM, i presidii degli enti aeronautici e delle Forze dell’ordine. In fase di realizzazione, inoltre, un’area duty paid.

Due le caffetterie per i passeggeri, in area sterile e non sterile. L’allestimento delle due strutture sarà ulteriormente implementato (con prodotti tipici della gastronomia siciliana) e già adesso offre un corner con alimenti senza glutine per i passeggeri celiaci (grazie a una apposita voce inserita nel bando di gara per venire incontro alle segnalazioni dei visitatori affetti da questa patologia che faticano a trovare alimenti conformi e non contaminati durante i viaggi). All’esterno del Terminal C, lato pista, testimonianze della ceramica di Caltagirone sono un omaggio all’identità siciliana.

E in questi giorni di grande affluenza di passeggeri, in arrivo e in partenza, resta sempre alta l’attenzione degli operatori di polizia. Ieri una coppia di giapponesi in partenza per Londra ha insospettito gli operatori. Gli  agenti della Polizia di frontiera hanno immediatamente verificato i passaporti che sono risultati contraffatti. I passeggeri, messi alle strette, hanno ammesso di essere una coppia di cittadini cinesi, Wu Xiao Qin, de ’92, e Zheng Bin Long, del ’93. Arrestati per aver utilizzato un passaporto falso sono stati prima portati delle camere di sicurezza della Questura in attesa del processo per direttissima.

Dal Giornale di Sicilia

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *