Catania, Piano parcheggi: due bocciati. Si salva piazza Lupo

gennaio 11, 2019

 

 

 

 

 

Daniele Lo Porto

CATANIA – Solo 4 dei 6 parcheggi originariamente previsti dalla Giunta Pogliese saranno realizzati con risorse economiche fornite dalla Regione Siciliana. Dietrofront, quindi per piazza Lupo e viale Fleming, ma gli amministratori di Palazzo degli elefanti stanno modificando i progetti, e già hanno ottenuto una deroga alla scadenza, per poterli ampliare e utilizzare così, comunque, l’intero finanziamento senza perdere neanche un euro.

Il parcheggio di piazza Lupo non è finanziabile perché posto in pieno centro storico e lontano da fermate di altri mezzi pubblici, verrebbe cioè a mancare la caratteristica di parcheggio scambiatore, dove passare dal mezzo privato, quindi, alla metro e al bus. L’annuncio è arrivato direttamente dalla direzione dell’assessorato ai Lavori pubblici del Comune. Una notizia accolta con particolare soddisfazione da alcune associazioni cittadine come Salvaciclisti, Catania bene comune, Laboratorio urbano popolare di piazza Lupo e Legambiente. Nei mesi scorsi, dopo l’annuncio dato l’11 ottobre scorso da parte dell’Amministrazione cittadina, di abbattere l’ex palestra di scherma che occupa parte della piazza, si era levato un coro di protesta perché da anni ormai il piccolo edificio è autogestito da privati che vi svolgono varie attività. Tra le motivazioni del “no” di parte della cittadinanza anche l’alto costo di realizzazione dell’opera per un’area tutto sommato di piccole dimensioni, che probabilmente avrebbe provocato un ulteriore intasamento del traffico. L’altro parcheggio da realizzare al viale Fleming, invece, ricadeva in un’area già acquisita dalle Gestione ministeriale della Ferrovia circumetnea che la utilizzerà proprio per realizzare un’rea di sosta più ampia vicino alla fermata della stazione Milo, dove è già presente un parcheggio di limitate dimensioni.

Queste le aree individuate, per poter utilizzare i 23,4 milioni di euro previsti dalla Regione: viale Raffaello Sanzio (nella foto), per 550 auto, per un importo di 6,5 milioni di euro; circa 400 posti in via Acicastello, per un costo previsto di circa 5,5 milioni di euro; 200 posti auto, a raso, parcheggio a più livelli su via San Nullo di 800 posti auto, per un importo stimato di 6,5 milioni di euro; per 200 posti auto, in via Narciso, per un importo di circa 3 milioni di euro. Il parcheggio “Sanzio” sarà ampliato su 3 elevazioni, una interrata, e ingresso anche da via Imperia, mentre il parcheggio “Narciso”  sarà esteso per consentire l’ingresso anche da via Leonardo da Vinci.

Daniele Lo Porto

Dal Giornale di Sicilia

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *