“di Cortile in Cortile”: il mondo dei pazzi visto dalla scrittrice Anna Pavone in “Vento traverso”

luglio 24, 2018

 

 

 

 

MISTERBIANCO –  Il prossimo appuntamento della sezione “Letture” de “di Cortile in Cortile – magie d’estate 2018” è per mercoledì 25 luglio, sempre nel Chiostro della Biblioteca alle 19, con Anna Pavone ed il suo “Vento traverso“ (Edizioni Le Farfalle).

“Iu sugnu ‘u latru ‘u boia ‘u scavaddatu ‘u schiofrenucu ‘u laiulè ‘a zita ‘a zoccola spaidermen supermen batmen ‘u cavaddu ‘u cavaleri  l’artista l’atore  ‘u menomato ‘u pureddu rambo zorro.

Tu invece. Tu cu si?”

Anna Pavone è nata a Catania e divide il cuore e le carte tra la sua città e Milano. Ha ammucchiato i lavori e i ricordi dentro borse disordinate. Scrive di libri, scrive sui libri e fa le orecchie alle pagine, così si sentono meglio. Racconta storie a bassa voce, inquadrando in bianco e nero o se c’è un microfono da accendere. Questo è il suo terzo libro, dopo Pirandello e i suoi adùlteri. Da grande voleva fare il dottore dei pazzi, ma i pazzi l’hanno riconosciuta e le hanno prestato le loro voci. Anna Pavone, come un funambolo s’incammina su un filo ad altezze sospese, perché solo a certe alture, non enfatiche ma interiori, si possono incrociare destini “traversi”.

A dialogare con lei, lo psichiatra Carmelo Florio e Giuseppe Condorelli. L’incontro, nel quarantennale della Legge Basaglia, è organizzato in collaborazione con lo sportello di Salute mentale del Comune di Misterbianco.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *