Calcio Catania, Mazzarani rigenerato

luglio 30, 2017

 

CATANIA – Seconda amichevole in appena 24 ore per i rossazzurri, che dopo il Giarre, battuto a Torre del grifo per 7-1, hanno affrontato in trasferta un avversario storico, il Troina, contro il quale ha disputato il confronto amichevole per il terzo anno consecutivo. Etnei con la nuova maglia a larghe strisce rosse e azzurre, undici in campo largamente rinnovato, pubblico numeroso e gran caldo. Primo tempo su buoni livelli e con apprezzabili geometrie, Troina ordinato e senza timori reverenziali. Qualche opportunità da una parte e dall’altra, le più favorevoli al 22’ con Anastasi che non è preciso nel tocco sottoporta e al 36’ per Diop ma Pisserri effettua una gran parata. Nella ripresa il Troina, neo promosso in Serie D, trova subito il vantaggio con Diop bravo a ribadire in rete un tiro deviato da Tedeschi, ma Mazzarani pareggio subito dopo su assist di Manneh e rete del vantaggio al 10’ sempre del ritrovato fantasista etneo, con un preciso pallonetto dalla distanza. Lucarelli ha effettuato un turn over rispetto all’amichevole contro il Giarre per fare giocare minuti importanti anche alle seconde scelte, che devono comunque rodare meccanismi e condizione atletica. Migliore in campo Mazzarani, senz’altro recuperato sul piano tattico e mentale rispetto lo scorso campionato. Adesso due giorni di riposo e ripresa degli allenamenti martedì pomeriggio.

TROINA-CATANIA 1-2

CATANIA (3-5-2) Pisseri; Bogdan (34’ st Lovric), Tedeschi, Marchese (41’ st Djordjevic); Semenzato (44’ st Parisi), Caccetta (37’ st Biagianti) , Lodi, Mazzarani (22’ st Da Silva) Manneh; Russotto (27’ st Di Grazia), Anastasi (37’ st Pozzebon) All. Lucarelli

TROINA(3-4-1-2): Messina; Silvestri, Chiavaro, Del Col (15 st Correa) Fricano; Tuninetti, Ott Vale (41’ st Santoro) ; Melillo; Diop (44’ st Aiello); Alves Da Silva ( 38’ st Fricano Giacomo)..All.Pagana.

Reti: nel st 2’ Diop, 4’ e 10’ Mazzarani.

Queste le dichiarazioni a caldo del tecnico Cristiano Lucarelli:  “Sensazioni positive, si sapeva che questa sarebbe stata la settimana di lavoro più pesante, abbiamo incontrato una formazione molto ben organizzata che nel primo ci ha tenuto testa, noi siamo stati bravi a trovare la soluzione. Mi è piaciuto l’atteggiamento nella difficoltà e nella stanchezza, con il caldo, il campo sintetico di prima generazione che non devono essere alibi: abbiamo creato volutamente tante difficoltà alla nostra squadra, per vedere la risposta: è stata una partita come ce ne saranno 4-5 in campionato, con avversari che ti “giocano addosso”. Nel secondo tempo i ragazzi sono stati bravi a trovare la strada giusta per venire fuori dalla difficoltà, nel primo non era facile attaccare la profondità e tenere ritmi alti. Mi è piaciuta la scossa dopo il gol subito: avevo paura che a livello emotivo la squadra si perdesse un po’ ma ha avuto una bella reazione ed in cinque minuti ha recuperato la partita. Ho visto la giusta applicazione e la squadra è rimasta compatta: abbiamo bisogno di un gruppo unito e granitico. Abbiamo apprezzato la presenza dei nostri tifosi: numerosi, hanno cantato per tutta la partita dimostrando una grande mentalità, speriamo di riuscire a farli felici dando quel che loro vogliono, cioè una squadra che lotti su ogni pallone, ogni domenica”. Mazzarani decisivo da mezzala: prestazione soddisfacente? “Dal punto di vista offensivo, il Mazzarani “alla Hamsik” mi dà garanzie, bisogna migliorare sui ritmi e sulla tenuta di gara. Sono convinto che in quella posizione possa fare qualcosa d’importante, per noi e per lui: oggi il trequartista puro, non per colpa mia ma perché il calcio si evolve e si aggiorna in questa direzione, difficilmente si riesce a collocare: se Pirlo da trequartista ha fatto il play, Mazzarani in questa categoria ha tutte le qualità per fare la mezzala”.

Per quanto riguarda le operazioni di mercato, ormai è necessario solo qualche ritocco. Sia l’amministratore delegato Pietro Lo Monaco che il tecnico Cristiano Lucarelli sono soddisfatti del mercato fino ad ora e considerano l’attuale organico definito al 95%. In pratica manca sono un altro attaccante, ma la coppia Anastasi-Curiale sembra già ben assortita con alle spalle altri giocatori con spiccate capacità di realizzazione come Mazzarani e Di Grazia, oltre che Lodi che, secondo gli schemi, avrà l’onere della battuta a rete non solo direttamente su palla inattiva. Ma prima di registrare un’altra operazione in entrata bisognerà avere la certezza che almeno due tra Calil, Pozzebon, Russotto trovino un’altra sistemazione, ma l’ultimo dei tre ha qualche chance in più di restare e non caso nell’amichevole contro il Troina è stato utilizzato fin dall’inizio nella formazione titolare, considerato il turn over Potrebbe essere effettuata anche un’operazione in uscita in difesa. Tino Parisi, un “under” sembra che non abbia tutte le caratteristiche per interpretare al meglio il ruolo di difensore esterno come lo intende Lucarelli e potrebbe andare via, si parla di un interessamento della Viterbese. Al suo posto potrebbe arrivare il più giovane Mirko Esposito, classe 96, del Crotone, che ha maggiore capacità di spinta in fase di possesso palla.

Definito, intanto, il calendario delle prime partite ufficiali, con la Coppa Italia. Prima giornata, domenica 6 agosto: Catania-Sicula Leonzio, orario da definire. Riposa: Akragas..Seconda giornata, domenica 13 agosto, riposerà la squadra che avrà vinto la prima gara o, in caso di pareggio, quella che avrà disputato la prima gara in trasferta. Terza giornata, domenica 20 agosto verrà disputata tra le due squadre che non si sono incontrate in precedenza.

A questo incontro il Catania guidato da mister Lucarelli si preparerà affrontando giovedì 3 agosto, a Torre del Grifo, l’Equipe Sicilia. L’allenatore Manuele Domenicali opporrà ai rossazzurri una formazione di calciatori attualmente svincolati, reduci da esperienze nei campionati professionistici, nei tornei giovanili nazionali e nelle principali categorie dilettantistiche. Fischio d’inizio alle 17.30, amichevole a porte aperte: l’accesso alla tribuna sarà consentito, in considerazione della capienza omologata, fino ad esaurimento dei 1392 posti disponibili.

D.L.P.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.