Sant’Alfio, ordinanze sindacali e pugno duro contro la pubblicità abusiva

agosto 31, 2017

 

 

SANT’ALFIO. – Il presidente del Consiglio comunale di Sant’Alfio, Renato Ferdinando Finocchiaro, nei giorni scorsi ha presentato due istanze al Comando dei vigili urbani, con la ferma intenzione di tutelare il decoro del piccolo centro turistico etneo e di tutelarne l’immagine. La prima istanza prende le mosse dalla presenza, nel territorio comunale, di varie tabelle pubblicitarie installate impropriamente su sistemi illuminanti  o pali stradali, senza che gli stessi siano autorizzati dall’ufficio tecnico o da un eventuale nulla osta dello stesso comando dei vigili urbani.
L’altra riguarda gli orari di apertura e chiusura del cimitero comunale che, così come disposto dall’ordinanza sindacale n. 26/2013, sono dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 14, mentre nelle sole giornate del martedì e giovedì dalle 8 alle 18 (17:00 nel periodo invernale) e che invece, da qualche mese, a seguito di una comunicazione da parte dei Vigili urbani è stato segnalato un cambio di orari dalle 9 alle 13 e nelle giornate del martedì e giovedì dalle 15 alle 17, riducendo notevolmente il periodo in cui i cittadini possono recarsi a visitare i propri cari defunti.
Spiega il presidente Finocchiaro: Con le due richieste chiarimenti, si richiede al Comando Vigili Urbani una attenta verifica del territorio comunale, ai fini del decoro urbano. Si richiede in particolare di attenzionare la cartellonistica pubblicitaria stradale delle attività commerciali, che spesso utilizzano impropriamente i supporti comunali trasgredendo le norme stabilite dal Nuovo Codice della Strada. Si richiede, inoltre, il ripristino degli orari di apertura e chiusura, che nel 2013 furono stabiliti da un’ordinanza sindacale a firma del primo cittadino Giuseppe Maria Nicotra che, non solo risultavano molto più agevoli ai molti che frequentano il luogo di culto, ma inoltre non possono essere modificati da una semplice avviso posto nella bacheca del Cimitero.

Mario Pafumi

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito si serve dei cookie per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. Se prosegui la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.